Direttore Clinica Urologica Ospedale Molinette Università degli Studi di Torino
Immagine 1Il Prof. Paolo Gontero è il Direttore della Clinica Urologica dell’Ospedale Molinette, Università degli Studi di Torino dal 1 Novembre 2016.

Formazione
Dal 1998 al 2000 ha lavorato presso il Dipartimento di Urologia dell’Ospedale Universitario King’s College di Londra. Ha inoltre eseguito periodi di frequenza presso il Policlinico Urologico di Amburgo, Germania (2002), l’Università di Mansoura, Egitto (2006) e l’Università di Leuven, Belgio (2007). Nel 2004 ha ricoperto l’incarico di Consultant presso l’Ospedale Universitario St George di Londra. Nel 2014 è stato visiting professor presso il Dipartimento di Urologia dell’Università di Miami (USA) e nel 2016 presso il Dipartimento di Urologia della University of South California (Los Angeles).

Incarichi di insegnamento
Dal 2007 è docente presso la Scuola Europea di Urologia (ESU). E’ titolare dell’insegnamento di Urologia del corso di laurea in Medicina e Chirurgia ed ai Corsi di Laurea in Scienze Infermieristiche presso l’Università di Torino.
Direttore del Master Universitario di II livello in Oncologia Prostatica dell’Università degli Studi di Torino ricopre incarichi di insegnamento presso le Scuole di Specializzazione in Urologia e Ginecologia oltre che al Master di II° livello in chirurgia laparoscopica diretto dal Prof Morino.

Attività chirurgica
Ha effettuato più di 5000 interventi chirurgici come primo operatore.
Si occupa principalmente di Chirurgia Oncologica Urologica con particolare interesse per la chirurgia robotica del carcinoma prostatico (con più di 700 interventi di prostatectomia radicale effettuati con tecnica robotica laparoscopica o a cielo aperto), per la chirurgia laparoscopica e robotica dei tumori del rene e per la terapia chirurgica del carcinoma della vescica (eseguita anche con tecnica robotica).
Altri campi di interesse chirurgico sono la chirurgia ricostruttiva per malformazioni renali (pieloplastica) e per incontinenza urinaria con tecnica robotica o laparoscopica. Utilizza la tecnologia del laser verde per la terapia chirurgica dell’ipertrofia prostatica benigna.

Attività scientifica e collaborazioni internazionali
Autore o co-autore di più di 250 pubblicazioni su riviste internazionali. Dal 2014 ricopre l’incarico di Direttore Scientifico del Progetto Prostata Torino. E’ membro del comitato direttivo dell’European Multicenter Prostate Cancer Clinical and Translational Study Group (EMPACT) e socio dell’European Organization for Research and Treatment of Cancer (EORTC). E’ coinvolto in progetti di ricerca in ambito internazionale e coordinatore di protocolli di studio su nuove terapie per il carcinoma vescicale e per il carcinoma prostatico. Dal 2016 è membro dell’Ufficio per le Linee Guida Europee sul carcinoma vescicale ed è stato nominato Chairmen per l’Edizione 2017 della Consultazione Internazionale per il tumore della vescica. Nel 2018 è stato insignito del prestigioso Premio “John Blandy” per la migliore ricerca pubblicata sulla rivista internazionale British Journal of Urology.